fbpx

Chi siamo

L’ECAP Catania (Ente Comunitario per l’Attivazione delle Professionalità) nasce nel 1978 come Associazione, dal 2014  è una società cooperativa, senza finalità di lucro, facente parte del CENFOP, Consorzio Nazionale di Enti di formazione – articolato a livello regionale-  firmatario (assieme al consorzio FORMA , alla FLC CGIL, alla CISL SCUOLA, alla UIL SCUOLA, allo SNALS CONF.SAL) del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per la formazione professionale.

 

L’ECAP Catania ha come scopo la realizzazione di interventi operativi e progettuali nell’ambito della formazione professionale e dei servizi per il lavoro.

In particolare ha svolto, svolge e potrà svolgere le seguenti attività.

 

  • Attività nell’ambito della formazione professionale, attraverso la progettazione e gestione diretta di corsi di formazione professionale, aggiornamento, specializzazione, riconversione e riqualificazione, finanziati sia da enti pubblici (statali, regionali e comunitari) che da privati.

Tali corsi hanno, sino ad ora, prevalentemente riguardato i  settori della comunicazione pubblicitaria e della progettazione grafica e multimediale (grafica editoriale, grafic designer,  audiovisivi, web designer, web developer); della progettazione edile (cad,autocad); della tutela dei beni culturali (restauro di opere d’arte pittoriche, lignee, fittili e litiche); del trattamento e cura della persona (estetica-tre livelli); dell’alfabetizzazione informatica (informatica di vari livelli, ecdl); dell’amministrazione e controllo d’impresa (contabilità, gestione del personale); delle lingue straniere (inglese di base, primo e secondo livello); dei servizi alla persona;  della difesa e valorizzazione dell’ambiente e del territorio; dei servizi turistici, alberghieri e della ristorazione.

  • Attività di servizi di orientamento per il cittadino attraverso sportelli multifunzionali;
  • Attività nell’ambito della formazione professionale e dell’attivazione delle professionalità anche in collaborazione e/o per conto di enti pubblici statali, regionali, locali, nonché da organismi internazionali, comunitari e non, per portatori di handicap, per soggetti socialmente svantaggiati e per immigrati extracomunitari, finalizzate al loro inserimento nel mondo del lavoro, in ambito nazionale, regionale, locale ed europeo.
  • Attività di erogazione dei servizi per il lavoro nell’ambito dell’incontro domanda e offerta; dell’orientamento specialistico; dell’accompagnamento al lavoro; dei servizi alle imprese.
  • Attività di ricerca, sviluppo e innovazione nell’ambito della formazione professionale e dei servizi per il lavoro, attraverso l’ideazione, la progettazione, ed il coordinamento operativo di progetti complessi; tali progetti puntano a realizzare sia interventi specifici per il potenziamento dell’istruzione professionale di qualità, sia reti territoriali (che coinvolgano istituti scolastici, tessuto produttivo, servizi territoriali per il lavoro) mediante la costituzione di poli tecnico professionali capaci di integrare risorse pubbliche e private, valorizzare la flessibilità organizzativa delle istituzioni scolastiche e formative, costruire sul territorio un sistema di istruzione e formazione non solo coerente con fabbisogni formativi espressi dal sistema produttivo ma capace di facilitare l’accesso alle attività formative ad una più ampia platea di utenti, grazie a momenti diversificati di approfondimento e di specializzazione professionale, attraverso percorsi sviluppati in sinergia con le altre offerte culturali e professionali del territorio;
  • Attività di gestione e progettazione di programmi di cooperazione internazionale dei settori della formazione e/o settori connessi.
  • Attività di cura e sviluppo dei rapporti e delle relazioni con le pubbliche amministrazioni e con tutte le altre istituzioni pubbliche e private, anche internazionali, che sono preposte, si interessano e si occupano della formazione professionale e delle tematiche ad esse connesse, anche allo scopo di rappresentare agli organi istituzionalmente competenti la formazione professionale le esigenze di ogni sorta provenienti dai diversi settori in cui la società agisca, per orientarne opportunamente l’attività.
  • Attività di formazione professionale per quadri e dirigenti della pubblica amministrazione.
  • Attività di progettazione, realizzazione e gestione di servizi innovativi o innovati in ambito locale, regionale, nazionale ed internazionale.

 

Le attività formative promosse e realizzate dall’ECAP Catania  si prefiggono di far acquisire qualifiche professionali di base e di secondo livello a giovani disoccupati,  a lavoratori e/o adulti disoccupati, e corsi di orientamento per allievi delle scuole pubbliche. Esse operano nei seguenti ambiti:

 

  • FORMAZIONE SUPERIORE: comprende la formazione post-obbligo formativo, l’istruzione-formazione tecnica superiore, l’alta formazione relativa ad interventi all’interno e successivi ai cicli universitari. I corsi, oltre che dal personale interno, competente e sottoposto costantemente ad aggiornamenti individuali, sono supportati dalla presenza di consulenti esterni che garantiscono la coniugazione tra conoscenze e applicazioni reali, nell’ottica di una formazione orientata alla spendibilità professionale. Gli stage finali, previsti alla conclusione dei corsi, realizzati presso aziende operanti nel settore, danno agli allievi la misura della coerenza delle competenze acquisite.

 

  • FORMAZIONE CONTINUA: è destinata ai soggetti occupati e realizzata sia su richiesta delle aziende pubbliche (comuni, scuole, AUSL,..) che per i singoli privati.

 

  • OBBLIGO FORMATIVO: con percorsi destinati a giovani con meno di 18 anni che non intendono frequentare la scuola media superiore e che desiderano inserirsi nel mercato del lavoro.

 

  • FORMAZIONE PER SOGGETTI SVANTAGGIATI E PARI OPPORTUNITÁ: è tesa al recupero sociale di fasce svantaggiate e/o a rischio di devianza.

 

 

ORGANISMI DELL’ECAP Catania – società  cooperativa

 

Consiglio di amministrazione: Massimo Papa, Antonio Cocuccio, Luigi Caudullo

Presidente: Massimo Papa

Direttore: Antonio Cocuccio

Responsabile amministrativo: Luigi Caudullo

Ufficio di segreteria: Maria Grazia Di Blasi, Anna Montetna